Vetrofilia

Glass is Life è la campagna sociale voluta dall’azienda, leader nella produzione mondiale di vetro, Owens-Illinois. Similmente a Friends of Glass, il portale realizzato da FEVE, The European Container Glass Federation – organizzazione che rappresenta a livello internazionale i produttori di contenitori in vetro – Glass is Life promuove ed incentiva l’uso del vetro, quale materiale più idoneo alla realizzazione di contenitori alimentari.

Queste, in sintesi, le ragioni per le quali dovremmo scegliere il vetro. Continue reading →

Annunci

Una nuova estetica

Dal catalogo Seletti, azienda mantovana, ho pescato questa particolare collezione dal nome Estetico Quotidiano. Particolare, non perchè gli oggetti che ne fanno parte – dal punto di vista estetico e formale – raccontino qualcosa di nuovo. Anzi. Riprendono, con la precisione di un quadro di Ralph Goings, le fattezze dei piu’ comuni contenitori “usa e getta“, come bicchieri, piatti, bottiglie etc… Continue reading →

La forma del vuoto

Lui si chiama Vasiliy Butentko, designer ucraino e quello in foto è un suo progetto, Slice glass. Niente di piu’ semplice, una linea composta da bottiglia e bicchieri che riprendono la forma di un tronco di cono. Una forma semplice, pulita, minimale e complessa nella sua compostezza ed equilibrio. Resa unica da un piano di taglio obliquo che ne “trasforma” il fondo, deformando e rendendo dinamica la forma nella sua staticità. E’ solo un dettaglio, piccolo, che racchiude complessi concetti legati allo spazio, alla percezione ottica e alla fisica. Quel taglio trasversale ci rende un pò piu’ liquidi di quello che siamo o che crediamo di essere ed innesca un corto circuito visivo tra ciò che è e ciò che appare. Ciò che è vuoto e cio che è pieno. Chi da origine alla forma? Il contenitore che racchiude o il contenuto che riempie?

Siamo in deficit di risorse ed una bottiglia la cui capacità è limitata sembra quasi un affronto all’ambiente. Se non fosse per il fatto che, a mio avviso, un progetto può dirsi sostenibile quando, oltre a contemplare un uso consapevole delle risorse, a prevedere le ricadute ambientali nelle fasi di produzione, uso e dismissione, contribuisce a sperimentare, fornendo spunti intellettivi e creativi alla generazioni future.