Soggetti vs. oggetti

Chi tra voi non ha mai visto quest’oggetto? Juicy Salif, questo il nome, prodotto da Alessi e disegnato da Philippe Starck. E’ diventato in breve un’icona del design contemporaneo. Molti, tra voi, lo avranno visto e sapranno, quindi, che si tratta di uno spremiagrumi. Si, può sembrare un ferma-carte o, genericamente, un oggetto scultoreo con una vaga funzione decorativa. Un soprammobile. E di fatto, è quella la destinazione d’uso assegnatagli, nelle molte case che lo ospitano. E’ finito in salotto. Ma in cucina proprio no. Non ci è rimasto. Perchè è un oggetto bello, ma che non funziona. Figlio di un design opulente, pieno di sè, auto-celebrativo e presuntuoso. Un design che difficilmente può stare in cucina. Perchè la cucina, seppur angolo cottura quindi “aperta” sul living – spazio dedicato al relax , resta un ambiente di lavoro, un luogo attivo e creativo. Operoso e funzionale. All’interno del quale – vuoi anche per le sempre più ridotte dimensioni delle cucine “urbane” – possono trovar posto solo gli attrezzi del mestiere. E meno ingombranti sono meglio è. Strumenti leggeri e sempre più performanti. Capaci di “materializzare” una funzione. E non una forma. Stem, sembra voler ambire a questo. Bisognerebbe provarlo per capirne, di fatto, la praticità d’uso. Il progetto sembra molto interessante. L’unica perplessità che ho su Stem è questa: riesce a “nebulizzare” tutto il succo o finisce che mezzo limone va buttato via?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...