Farfalla o baco?

Sembrano farfalle. Invece sono dei comunissimi apriscatole. Per l’esattezza ogni farfalla che vedete in foto ne è composta da due (sono in coppia per esigenze di scena, ma si acquistano singolarmente). Coloratissimo, economico ed ergonomico. Insomma estremamente pratico da usare, Butterfly, progettato da Marianne Britt Jørgensen e Rikke Hagen per Normann Copenaghen, è destinato a spodestare il classico apriscatole con presa a pinze e rotella. Vero è che quasi tutto lo scatolame prodotto oggi prevede la cosiddetta apertura “easy-open” (ossia con linguetta a strappo), ragion per cui l’apriscatole diviene di per se un oggetto destinato a scomparire; ma se vi si rompe la linguetta? Come la mettete? Meglio evitare improbabili e pericolosi tentativi con coltelli, giraviti, martelli o bombe a mano.

Realizzato in acciaio inossidabile e materiale plastico, dal design molto curato e dal prezzo contenuto (6,75 euro) è nel complesso un buon progetto. Se non per il fatto che alla fine del suo ciclo di vita, la farfalla diventa un “baco“. Un “bug” nel senso informatico del termine. Si, perchè come tutti gli oggetti assemblati con materiali differenti, renderà impossibile sia il riciclo degli stessi che il loro corretto smaltimento.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...