Cartone Vs. Vetro: la classe non è l’acqua

A quanto pare, il connubio acqua e materiali plastici è sempre più precario. C’è, da una parte, chi auspica e promuove il ritorno del vetro e il consumo di acqua del rubinetto, e chi invece, magari non potendo rinunciare alle “bollicine”, suggerisce di ricorrere a contenitori di cartone in alternativa alle bottiglie in Pet.

Questo è quello che, in sintesi, sostengono quelli di Boxedwaterisbettercirca il 76% del contenitore in cartone è composto da risorse rinnovabili che se gestite con modalità responsabili diventano una straordinaria alternativa all’uso di sostanze dannose all’ambiente. La scatola in cartone viene spedita piatta ai produttori, riducendo di 1/5 l’ingombro rispetto alle bottiglie in Pet o in vetro e limitando cosi la movimentazione di camion, tir ed il conseguente rilascio di CO2 nell’atmosfera. Stesso discorso vale per la fase di dismissione del prodotto, che appiattito occupa pochissimo spazio.” 

Quelli di Retap, anch’essi attenti alle sorti del pianeta, seguono, invece, una logica diversa. “Usiamo il vetro ma, utilizzando acqua del rubinetto, la nostra bottiglia potrà essere utilizzata infinite volte.” Nasce cosi a Copenaghen, Retap, sinuosa bottiglia in vetro borosilicato. Il tappo è in materiale termoplastico (BPA Free). Io, personalmente, bevendo acqua del rubinetto propendo per Retap. E voi? Quale pensate sia la soluzione migliore?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...