Fast Food ed advertising “rinnovabile”


Citare “la” multi-nazionale della ristorazione fast-food, probabilmente, mi risulterà sconveniente agli occhi di coloro che mi leggono in quanto sostenitori di un modello alimentare piu’ sano e lento rispetto al “junk-food” proposto dal signor McDonald. Nonostante ciò, lo faccio, rassicurandovi che io stesso, mi tengo alla lontana da quei non luoghi del cibo, pur restando un curioso, attento osservatore di come gli stessi, nel tentativo di consolidare il proprio business e/o di trovare nuove fette di mercato, cambino, con sempre maggior frequenza, contenuti ed immagine. E lo fanno avvicinandosi al “local” e prendendo le distanze dal “global“, invertendo quel processo di “standardizzazione del gusto” per il quale tutto il mondo ha conosciuto il Big Mac ed il suo sapore, identico da un capo all’altro del pianeta. E’ cosi che compaiono menu’ con i sapori legati al territorio, materie prime a filiera (abbastanza) corta  e si ricorre a politiche di consumo energetico sostenibile.

Non so quanto il team di creativi, che ha ideato questa campagna di affissione, abbia voluto suggerire, oltre al “prodotto cibo“, l’uso – importante – di una fonte alternativa di energia (quella solare, in questo caso) e sottolineare l’impegno della stessa azienda in tal senso. Il messaggio di consapevolezza, a mio avviso, arriva. Sempre che ci siano, sopra e davanti quel poster, un cielo senza nuvole ed un cervello attivo e pensante.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...