Virtuosi si diventa

Qualche settimana fa scrissi un post sui “bilanci sociali“. L’avevo presa un pò alla larga nel senso che, piu’ che affrontare il discorso da un punto di vista tecnico, mi interessava approcciare alla questione in via piu’ generale, capirne il senso da una prospettiva piu’ ampia, ossia etica, morale. Fondamentalmente, mi interessava parlare di responsabilità. La responsabilità di scegliere di fare o scegliere di non fare, quindi di assumere un atteggiamento virtuoso piuttosto che il suo contrario. E questa responsabilità siamo noi, e solo noi, a decidere di assumercela o meno. Come ad esempio, la responsabilità di andare a votare, ed esprimere il proprio parere, la proprià volontà, circa le questioni poste nell’imminente referendum del 12 e 13 giugno. Stavolta non si tratta di un voto politico (per quanto troverei, comunque, assurdo il non esprimersi). Si tratta di decidere su questioni importanti che coinvolgono il nostro diritto ad un bene primario come l’acqua, al nostro dovere ad opporci ad una speculazione sulla stessa ai nostri danni e ai danni dell’ambiente, oltre che, col nostro voto, sostenere lo sviluppo di forme di energia alternative, rinnovabili, pulite e sostenibili. I quesiti referendari sono anche altri, ma non voglio parlarne e tantomeno suggerire posizioni. Ad ognuno la responsabilità di decidere per se e per un domani migliore. Decidere di recarsi alle urne, cosi come decidere di differenziare i propri rifiuti. Decidere di chiudere il rubinetto dell’acqua se non strettamente necessario, decidere di evitare gli sprechi tutti, quello del cibo in particolare. Decidere di smetterla di usare stoviglie e buste di plastica, decidere di non accendere la lavastoviglie per lavare due piatti. Decidere di alimentarsi con prodotti sani e di stagione, decidere di smetterla con i discount e con i fastfood. Decidere che invertire la tendenza si può, da subito, con la propria piccola azione quotidiana, che ha un senso ed un valore non solo se compiuta da tutti, ma ha altrettanto – anzi maggior – senso e valore quando compiuta dal singolo. Decidere di assumersi la propria responsabilità di esseri attivi e pensanti. Gli ignavi e gli accidiosi lasciamoli all’inferno.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...