Ristoratori a spreco zero

Segnalo Spreco Zero, il progetto di Last Minute Market di Bologna. Cos’è Spreco Zero? è un marchio rilasciato da Last Minute Market, che  ”certifica” l’adozione di una serie di strumenti, procedure e sistemi di controllo, che garantiscono un uso razionale ed efficiente delle risorse e una gestione dei rifiuti ispirata ai principi di prevenzione, riutilizzo e riciclo dei materiali.

Spreco Zero è ovviamente un orizzonte, un obiettivo verso il quale tendere, uno stimolo per ridurre progressivamente il consumo di risorse e le emissioni nell’ambiente legate alle proprie attività. Qualsiasi tipo di attività infatti (evento, negozio, bar, ristorante, ecc), comporta in genere il consumo di  risorse, sotto forma di prodotti, materiali, acqua ed energia e la produzione di scarti, sotto forma di rifiuti solidi, emissioni e scarichi. Progettare o ridefinire la propria attività secondo i principi di Spreco Zero richiede in primo luogo di prestare attenzione a questi aspetti, evidenziando le possibili criticità e valutando possibili azioni che permettano di controllare e ridurre gli sprechi e di comunicare all’esterno le buone pratiche adottate.

Si rivolge ad attività di ristorazione, organizzazione eventi, attività turistiche, attività commerciali in genere, imprese e stabilimenti industriali etc..; chiunque sia direttamente o indirettamente responsabile del consumo di risorse e di emissioni nell’ambiente.

A Spreco Zero ha già aderito Alce Nero caffè bio, presente a Cesena e a Bologna. Di seguito una sintesi dei processi virtuosi e buone pratiche messi in atto da Alce Nero:

ENERGIA

• Il locale è coibentato con cappotto interno e utilizzo di doppi vetri per il risparmio energetico.

• I clienti sono informati sui corretti comportamenti da adottare per evitare sprechi di energia tramite l’apposizione di specifici cartelli informativi.

• Gli elettrodomestici sono tutti a basso consumo energetico. • Nel locale utilizzo di lampade a basso consumo energetico. • I dipendenti sono informati sulle buone pratiche di risparmio energetico da mettere in atto.

RIFIUTI

• Viene ridotto al minimo l’utilizzo di prodotti monodose e monouso. Non vengono utilizzati bicchieri, posate, piatti o contenitori usa e getta, ma vengono utilizzati solo materiali in vetro, metallo, legno, ceramica riutilizzabili e lavabili. Nel locale la scelta del monodose è unicamente dettata da requisiti minimi di igiene e di caratteristiche chimico/fisiche del prodotto.

• Non viene somministrata acqua in bottiglie di plastica o vetro con vuoto a perdere. L’acqua è gratuita per i clienti e per dipendenti. È stato installato un impianto che preleva e purifica l’acqua dell’acquedotto comunale.

• Il dosatore della carta asciuga mani nei bagni è provvisto di fotocellula.

• Le eccedenze di prodotti alimentari ancora edibili vengono cedute gratuitamente alla mensa di Santa Cecilia presso la chiesa di San Giacomo Maggiore a Bologna.

• È possibile acquistare prodotti da asporto (o eventualmente portar via gli avanzi come “doggy bag”) con contenitori in materiale biodegradabile a disposizione dei clienti.

• I prodotti vicini alla scadenza, quelli difettati (es. errore di etichettatura), e l’ortofrutta “imperfetta” dal punto di vista estetico vengono venduti ad un prezzo scontato in un primo momento, altrimenti vengono utilizzati in cucina, oppure ceduti gratuitamente alla mensa beneficiaria di cui sopra.

• Utilizzo nei bagni di dipendenti e clienti di dispenser ricaricabili con sapone. • I dipendenti sono informati sulle buone pratiche di differenziazione dei rifiuti da mettere in atto.

• Riutilizzo di sacchetti per il pane come cestini per l’immondizia all’interno del locale. • È in fase di studio la possibilità di attivare un percorso di riciclo creativo.

• Attualmente viene effettuata la raccolta differenziata solo per alcune tipologie di prodotti: vetro, cartone e lattine in quanto il sistema di raccolta rifiuti nel centro storico di Bologna, al momento, non prevede la raccolta differenziata integrale.

• Alce Nero Caffè si è comunque attivata per sottoporre al Comune e all’Ente Gestore la possibilità di integrare le tipologie di raccolta mancanti e in particolare di collocare a proprie spese, davanti al punto vendita un “roll” in legno per la raccolta dei cartoni (attualmente i cartoni vengono semplicemente abbandonati accanto ai cassonetti dell’indifferenziata).

• È stata concordata con il Comune e l’Ente Gestore la sostituzione dei cassonetti el’installazione di posacenere all’esterno del locale e lungo Via Petroni.

• Si sta concordando con l’Ente Gestore un piano di sensibilizzazione degli esercentilimitrofi per il corretto conferimento dei rifiuti negli appositi cassonetti.

• In generale Alce Nero Caffè si è impegnata concretamente per la messa in atto di buone pratiche tese al miglioramento della gestione dei rifiuti dell’area e al mantenimento della pulizia del portico di Via Petroni. Alce Nero Caffè si sta adoperando per “il diritto di Via Petroni alla sua bellezza”.

ACQUA

• Utilizzo di acqua alla spina filtrata (naturale o addizionata di anidride carbonica) in sostituzione delle bottiglie in plastica o vetro.

• Bagno clienti con rubinetteria a fotocellula.

• Informativa ai clienti per evitare sprechi di acqua dai rubinetti.

• Lavastoviglie in classe AA a ridotto consumo di acqua. • Sciacquone del WC a doppio pulsante.

• I dipendenti sono informati sulle buone pratiche di risparmio idrico da mettere in atto.

ACQUISTI E FORNITURE

• Utilizzo esclusivo di cestini e carrelli per la spesa realizzati in PET riciclato 100%.

• Le tovagliette, i tovaglioli e tutto il materiale monouso di carta è riciclato e\o certificata FSC.

• Eliminazione degli shopper in plastica ed utilizzo di shopper in materiale biodegradabile (in carta e in Mater-B). Gli shopper sono in carta certificata FSC.

• Utilizzo di contenitori biodegradabili per il “Doggy bag”. • Utilizzo di contenitori biodegradabili per i prodotti da asporto “take away”.

• Acquisto di elettrodomestici a basso impatto energetico.

• Riutilizzo di sacchetti per il pane come cestini per l’immondizia all’interno del locale.

• Nell’acquisto dei prodotti per la vendita è stata posta particolare attenzione per i prodotti locali.

COMUNICAZIONE

• Apposizione nel locale di cartelli informativi sullo spreco e contenimento dei consumi relativi ad acqua, energia, alimenti e prodotti in promozione.

• Sono stati esposti cartelli nel locale per comunicare ai dipendenti la corretta gestione e differenziazione dei rifiuti.

• I clienti ed i dipendenti sono informati sui corretti comportamenti da adottare per evitare sprechi di energia tramite l’apposizione di specifici cartelli informativi

• Saranno organizzati periodicamente momenti formativi per i dipendenti relativi al controllo degli sprechi.

• Alce Nero Caffè insieme all’Ente Gestore si occuperà di sensibilizzare gli esercenti della strada al conferimento dei rifiuti negli appositi cassonetti.

Che dire, progetto molto bello ed ambizioso. Purtroppo, non sono riuscito a trovare informazioni su come aderire e sugli eventuali oneri (anche economici) da sostenere al fine dell’ottenimento della certificazione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...