Il valore del cibo

Va oltre. Mi riferisco al valore del cibo. Che, certamente, non è solo quello di fornire il necessario apporto nutrizionale, ne tantomeno quello di deliziare il palato o soddisfare una piu’ animalesca esigenza di riempire lo stomaco. Un piatto porta con se informazioni, sensazioni, significati che, troppo spesso, sfuggono alla nostra consapevolezza. Continua a leggere

Roma pensa verde

Appena conclusasi la 4° edizione di The SoulFood, incontri su cibo, arte e sostenibilità – con una meravigliosa giornata al Circolo degli Artisti, densa di appuntamenti ed eventi e con una eccezionale affluenza di pubblico – ecco che Roma si tinge nuovamente di verde. Arriva, infatti, Il THINKGREEN ecofestival 2011, alla sua prima edizione. Una festa cittadina dedicata alle persone, le realtà, i progetti e le esperienze che pensano in verde! Tre giorni di installazioni, spettacoli, performance, musica, intrattenimento e approfondimento sul mondo dell’ecologia, dello sviluppo sostenibile e della green economy. THINKGREEN ecofestival 2011 ospita associazioni di categoria, aziende agricole bio con vendita diretta, negozi specializzati di alimenti bio, aziende di ristorazione, artigiani di prodotti del tessile naturale, cosmesi naturali, prodotti ecologici per la persona e per la casa, ecc. Inoltre,ThinkGreen Festival – per raggiungere le aree del festival – propone l’uso del trasporto pubblico o della bici. Chi arriverà in bici potrà partecipare alla lotteria “ CENA A KM 0”; registrandosi presso i vari punti informativi, tutti
 i ciclisti potranno, infatti, prendere parte all’estrazione che prevede in premio una cena per due
 in una bio-osteria romana.

L’ingresso è gratuito per tutte le giornate del festival.

Il cucchiaio, prima lo stampo poi lo mangio

E’ da qualche anno che vediamo ‘concept’ e ‘prototipi’ di utensili commestibili. Non mi sono mai, ancora, imbattuto in qualcosa che fosse in produzione. Ci ha pensato, l’azienda nipponica Muji, ma facendo un ulteriore e significativo passo in avanti rispetto ai progetti che citavo prima. Lungimirante, infatti, la proposta di Muji, che cavalca le nuove esperienze progettuali del food design e Continua a leggere

Povero Design 2.0

cup handbag

Si tratta solo di un piccolo gadget, ma di quelli che una volta provati potrebbero entrare a far parte di quelle consuetudini piacevoli da non abbandonare. Immaginate la scena: girate per casa, o vi sedete davanti al vostro schermo preferito con una tazza di tè (o caffè) fumante. Non vorreste avere un punto d’appoggio per il vostro biscotto di conforto? Prodotto dai tedeschi Koziol, e nata semplicemente per contenere il filtro del tè dopo l’uso, Lilli, la borsa da tazza in silicone, diventa un modo simpatico per offrire un dolce ai vostri ospiti e accompagnare quel tipo di mug che generalmente non è abbinato a un piattino.”

Siamo alla follia. Mi aspetto di qui a poco di vedere anche delle simpatiche scarpine – porta zucchero – in pan dan con la borsetta.

Povero Design

Avete ospiti a casa e siete a corto di idee su cosa preparare? Il design può venirci in soccorso in modo assolutamente imprevedibile. Il team francese 5.5 Designers ha ideato Daily Menu, un set di piatti di porcellana dall’aspetto improbabile ma con una marcia in più per quanto riguarda il concept di base. Continua a leggere

Amore e responsabilità. Amore è responsabilità

Bellissimo. Guardatelo e condividetelo.

Scritto e prodotto da Stephen Follows (stephenfollows.com)
Diretto da Danann Breathnach (vimeo.com/​danannbreathnach)
Musiche di Michael Csanyi Wills

L’orto biodinamico è mobile

Un vecchio camioncino convertito in una serra ambulante dove si coltiva con tecniche di agricoltura biodinamica e si utilizzano solo energie rinnovabili. Si chiama Compass Green e viaggia utilizzando biocarburanti ed altre energie rinnovabili.

Continua a leggere